VALDOBBIADENE

Facile escursione per i colli del Valdobbiadene, terra del tanto rinomato Prosecco.

Passeggiando tra i vigneti andremo alla scoperta delle chiesette che si ergono sulle sommità collinari, godendo di una vista unica sulla piana sottostante. I profumi, i colori e la natura saranno sempre nostri fedeli compagni di viaggio. Alla fine dell'escursione visita in cantina e degustazioni di vini.

 

Chiesa di Col San Martino XX secolo. Legata alla devozione del Santo e all'ulna di San Martino che aiuta le fedeli a scegliere il nome del nuovo nascituro. Si dice che molteplici siano le grazie concesse alle donne che non possono avere figli e che si sono recate in pellegrinaggio presso la chiesetta.

 

Chiesa di San Vigilio XI-XII secolo. Nel corso dei secoli la chiesetta ha subito numerose modifiche architettoniche fino ad assumere l'aspetto attuale. Al suo interno sono presenti numerosi affreschi di epoche diverse, il più antico risale al XV secolo. Il nome sembrerebbe di origine romanica e derivare da “vigilia” nel senso di vigilare sulla piana sottostate.

 

Chiesetta San Lorenzo XIII-XVI secolo. Secondo la leggenda la “pazzia” degli abitanti di Farra di Soligo deriverebbe da una “pietra dei mat”, ovvero una pietra che costituisce la torre campanaria della chiesetta ove sono impresse strane iscrizioni in alfabeto runico.

Santuario della Madonna di Collagiù XX secolo. Edificato nel 1931 sui resti dell'antico santuario che conteneva le reliquie di Sant'Emilio, prende il nome dalla forma aguzza del colle. Anticamente il luogo era meta ambita dei pellegrini per propiziare il raccolto.

 

Chiesa di Santa Maria dei Carmiesi XIV secolo. Fu edificata dopo la peste del 1348 ed è conosciuta anche come “Chiesuola”. Al suo interno sono presenti affreschi di varie scuole del XIV-XV secolo.

NOTE TECNICHE

01

DIFFICOLTÀ

Itinerario Completo: Media

Itinerario Parziale: Facile

02

03

DISLIVELLO

Itinerario Completo: 500 m

Itinerario Parziale: 350 m

LUNGHEZZA

Itinerario Completo: 15 km

Itinerario Parziale: 7 km